l’iride

L’IRIDEricerca continua per la musica antica

Dopo più di trenta anni di concerti, dopo più di trenta anni di pensieri e di talvolta frustrazione legati allo stato della musica antica, dopo molti tentativi effettuati nel partecipare a nuovi gruppi e nel fondarne altrettanti, ecco infine la decisione di riunire intorno a me un gruppo ristretto ed intercambiabile di colleghi ed amici uniti da intenti, sogni e visioni condivise. L’IRIDE, con il suo originario doppio significato (iride = arcobaleno) e la sua stretta relazione tra colori e note musicali (I.Newton: “Opticks”, 1704) rappresenta al meglio lo sforzo dell’ensemble nel proporre e restituire all’uditore attento e curioso tutti gli aspetti e gli affetti relativi al testo musicale: una pletora di colori, un’arcobaleno di sentimenti.

Alcuni musicisti che finora hanno collaborato a questo progetto: Marco Brolli, Michael Hell, Roberto Gini, Marco Vitale, Gabriele Toscani, Elsa Frank, Emanuele Marcante, Jeremie Papasergio, Marta Semkiw, Susanne Scholz.

After more than 30 years of concerts, after more than 30 years of thoughts and sometimes desperation about early music and its state and after many attempts to establish and participate in new ensembles and groups, I finally decided to gather a restricted group of related musicians (and friends) with common ideas and ideals.
L’IRIDE (english IRIS), with his original double meaning (IRIDE = ARCOBALENO/RAINBOW) and the strict relationship between colors and musical notes (Newton, 1704), represents my ensemble’s effort to bring to the audience all aspects and passions related to the musical text: a plethora of colors, a rainbow of sentiments.

Etymological dictionary (words iris/iride and rainbow/arcobaleno):

The Newton’s colour circle ( Isaak Newton – Opticks. 1704, from Book I, Part II, Proposition VI, Problem 2):